Biscotti di farro con ricotta e miele

Biscotti di farro ricotta e miele

Mi piace fare i biscotti, credo che lo abbiate imparato in questi anni, dai più semplici a quelli farciti o di piccola pasticceria.
Oggi li ho preparati con la farina di farro di cui mi piace il sapore e la resa. Ho eliminato le uova e usato la ricotta ed il miele per renderli meno grassi, più morbidi e di una dolcezza più delicata. Gli ho dato una forma non troppo bassa per far sentire la fragranza esterna e la morbidezza dell’interno, e onestamente la mia famiglia ha apprezzato l’esperimento. 

biscotti-farro

Tempo: 40′ (preparazione e cottura)
Dosi: per 60 biscotti
Difficoltà: facile

Ingredienti 
250 gr farina di farro
200 gr ricotta vaccina
50 gr zucchero grezzo di canna
50 gr di burro
2 cucchiaini colmi di miele
1 cucchiaino raso di cannella 

1 bustina di lievito per dolci (16 gr)
1 limone

Procedimento
1) Mescolate la farina setacciata, con lo zucchero, il lievito e la cannella in una ciotola. Unite il burro ammorbidito a pezzetti, la ricotta, , il miele e la scorza grattugiata del miele. Lavorate il composto con le mani, aiutandovi con un poco di farina se dovesse risultare troppo morbido. 

3) Avvolgete l’impasto con la pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero a rassodare per 10 minuti’.

4) Prelevate l’impasto e stendetelo con il mattarello su di una spianatoia infarinata dell’altezza di ca un cm. Con un tagliapasta formate dei biscotti della forma che preferite. Potete anche prelevare dall’impasto delle piccole porzioni formare dei cilindri e formare delle palline grandi come una noce. Passarle nello zucchero di canna (in modo da coprirle tutte) e schiacciarle delicatamente.

5) Per entrambe le forme, porle su di una teglia coperta di carta forno e infornare in forno, preriscaldato,  a 180° (elettrico) o a livello 3 (a gas) per circa 15 minuti.Una volta cotti, lasciarli raffreddare su di una griglia.

Potete conservare i biscotti in una scatola di latta anche per qualche giorno.

Tortino di verdure estive con burrata

Con i toni forti degli ortaggi estivi del nostro Mediterraneo e il fresco sapore della burrata pugliese (<<<clicca per maggiori informazioni sulla burrata) ho pensato di preparare questo tortino dal gusto equilibrato ma anche con piacevoli contrasti che stupiscono il palato.
Scoprendo i pomodori confit, le melanzane arrostite, le cipolle in agrodolce, la freschezza della burrata, il profumo del basilico, in un unico boccone…

tortino2

Dosi: 6 persone
Tempo: 1 ora
difficoltà: media

tortino1

Ingredienti
2 melanzane
½ kg pomodori San Marzano
2 cipolle di Tropea medie
300 gr burrata
1 fascetto basilico
3 cucchiai di zucchero di canna
1 cucchiaio di aceto balsamico
Sale
Olio extravergine di oliva qb
Coppa pasta tondo del diametro desiderato

Procedimento

1) Preparate i pomodori confit. Lavate i pomodori e tagliateli a fette non troppo sottili, adagiateli su di una teglia da forno ricoperta da carta forno. Condirli con un pizzico di sale, un filo di olio, del basilico tritato ed un cucchiaio e mezzo di zucchero di canna in modo uniforme. Farli cuocere per in forno caldo a temperatura non troppo calda (forno elettrico ca 160°, forno a gas livello 2) per ca. 40 ‘. Fino a che non siano cotti e caramellati.

2) Preparate, quindi le melanzane. Lavatele, spuntare le due estremità da ogni melanzana, su di un tagliere con un coltello a lama liscia, tagliare le melanzane a fette con uno spessore non troppo sottile, circa 3 mm. Arrostirle quindi in una padella antiaderente o su di una griglia, salandole appena messe sul fuoco. Per la cottura basteranno un paio di minuti, girandole quasi subito. Una volta cotte metterle da parte per poi utilizzarle per momtare i tortini.

3) Tagliate le cipolle di Tropea, ancora con un coltello a lama liscia sul tagliere, a julienne e farle cuocere in padella coperta, con dell’olio di oliva extravergine fino a renderle tenere, aggiungere quindi un cucchiaio di aceto balsamico ed un cucchiaio e mezzo di zucchero di canna e continuare a cuocere fino a far sfumare l’aceto, ottenendo quindi una crema di cipolle che metterete da parte per la preparazione.

4) Montate i tortini: ponete il coppa pasta direttamente sul piatto da portata e iniziate a montare il tortino con:

  1. uno strato di melanzane,
  2. versate un paio di cucchiaini di cipolla agrodolce,
  3. qualche fetta di pomodori confit,
  4. del basilico tritato,
  5. uno strato di burrata,
  6. un altro strato di melanzane e di burrata
  7. terminare con un mezzo cucchiaino di cipolle un paio di fette di pomodori confit e un paio di fette di basilico come decorazione

Eliminate il coppa pasta,  versate un filo d’olio extravergine d’oliva sul tortino servite .

fase 1

fase 2

Biscotti integrali con vino passito e mandorle

Amo fare i biscotti, oramai lo sapete, soprattutto provarne di nuovi o inventarne in base a quello che mi viene in mente mi diverte.

Quest’estate ho fatto il “nocino” e con le noci messe in infusione ho poi preparato il “vino nocillato” un vino da dessert molto saporito, che ricorda gli ottimi passiti nostrani, ed ho così pensato che sarebbe stata una buona idea provarlo nei biscotti con delle mandorle e farina integrale.

Il risultato mi è piaciuto ed è stato molto gradito anche dai miei familiari ed amici. Ne ho anche provato una versione con del passito calabrese lo “zibibbo” e devo dire che non saprei dire quale delle due mi è piaciuta di più.

biscotti mandorle passito

Tempo: 50′ (preparazione e cottura)
Dosi: per 6 persone
Difficoltà: facile

Ingredienti 
100 gr di mandorle (o farina di mandorle pronta)
200 gr farina integrale
200 gr farina OO
1 uovo
250 gr di burro
100 gr di zucchero semolato
100 gr di zucchero grezzo di canna
1/2 bicchiere di vino passito (io Nocillato e Zibibbo, voi quello che preferite)
zucchero di canna e mandorle per decorare

Procedimento
1) Preparate la farina di mandorle. Tostate le mandorle per 5 minuti in forno caldo a 150°. lasciatele raffreddate e tritatele con nel macinacaffè.

2) Unite le tre farine, con lo zucchero, e il burro in una ciotola capiente o nella planetaria. Montare con la frusta a foglia (potete preparare l’impasto a mano amalgamando velocemente gli ingredienti) in modo da amalgamare bene il tutto.

3) Aggiungete l’uovo e il vino. Continuate ad amalgamare e se serve terminate di impastare a mano sulla spianatoia. Formate una palla avvolgetela con della pellicola per alimenti e fatela raffreddare in frigorifero per circa 30′.

4) Con l’impasto formate delle palline grandi come una noce. Passarle nello zucchero di canna (in modo da coprirle tutte), schiacciarle delicatamente e decorarle al centro con una mandorla lasciata intera.

5) Porle su di una teglia imburrata e infornare in forno caldo statico a 180° (elettrico) o a livello 2,5 (a gas) per circa 15 minuti.Una volta cotti, lasciarli raffreddare su di una griglia.

Potete conservare i biscotti in una scatola di latta anche per qualche giorno.

biscotti mandorle passito 2

Apple Bread (con mele annurche)

Volevo preparare un dolce semplice e leggero ma saporito..ho pensato alle mele (annurche ovviamente) alla cannella e alle mandorle per riscaldare una fredda domenica senza esagerare in vista dei bagordi natalizi che ci aspettano.

Ho provato in passato altri “bread” con molta soddisfazione e così dopo lo “zucchini bread” ed il “Banana Bread“, ho provato l”apple bread”, al solito come le precedenti è una ricetta molto speciale perchè i sapori sono molto ben equilibrati così da rendere il dolce molto saporito senza prevaricazione di sapori. Questo bread è secondo me perfetto mangiato tiepido o a temperatura ambiente accompagnato da una crema leggera come la crema inglese e magari un buon bicchiere di vin brulé.

apple bread

Dosi: 6 persone
Tempo: 15′ più 50′ di cottura
Difficoltà: facile

Ingredienti
200 gr farina 00
100 gr farina integrale
100 gr zucchero di canna (io semerara)
1 uovo
120 ml di yogurt intero alla mela
300 ml di succo di mela, meglio succo e polpa
70 gr mandorle tostate e tritate grossolanamente
1 cucchiaino di lievito per dolci
1/2di cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di cannella
50 cl di olio di semi
3 mele annurche
50 gr di uvetta sultanina
vaniglia un paio di gocce di estratto
un cucchiaio di avena

apple bread

Procedimento
1) Versate nella ciotola della planetaria (o in una ciotola ampia se volete lavorare a mano) le uova con lo zucchero, l’olio, lo yogurt, la vaniglia, il succo di mela e mescolte il tutto usando il gancio a frusta o una frusta a mano.

2) Aggiungete, quindi gli ingredienti secchi ben setacciati, le farine, lievito, bicarbonato, cannella e sale.

3) Mescolate rapidamente il composto, non dovete lavorarlo molto, aggiungete mandorle, le mele sbucciate e tagliate a dadini e l’uvetta (fatta rinvenire qualche minuto in acqua tiepida ed un cucchiaio di rum)

4) Versate il composto in una teglia da plum cake – o in 12 formine da muffin – precedentemente imburrata e infornate il bread in forno caldo elettrico ventilato a 180° (a gas livello 3)  per 50 minuti. nel caso dei singoli muffin basteranno 30 minuti, ma è preferibile fare la prova dello stecchino.

5) Lasciatelo raffreddare e servitela a fette accompagnato sia dal te che dalla cioccolata calda o come dicevo con del vin brulé. O datelo ai vostri bambini come merenda per la scuola, rimane morbido per un paio di giorni (se resistete a non mangiarlo!)

apple bread

Cheesecake con castagne

L’autunno è il tempo delle castagne, che tra i meravigliosi frutti di questa stagione, a me piacciono molto. Con mio figlio andiamo ogni anno a raccoglierle nei boschi del Monte Faito o dell’Irpinia e con le castagne raccolte – se siamo bravi e fortunati – preparo dolci, marmellate, arrosti e ogni altra cosa mi viene in mente.

La prima ricetta di questo autunno è stata una cheesecake, fa ancora caldo e un dolce fresco mi sembrava perfetto. Ho usato sia le castagne fresche che la farina di castagne e per contrastare il sapore dolce della farcia ho fatto una base con biscotti integrali. il risultato è stato molto apprezzato (anche da me che non amo le cheesecake!).

cheesecake castagne

Dosi: 8 persone
Tempo: 90′ (30′ di preparazione e 60′ di cottura
Difficoltà: facile

Ingredienti
Per la base
300 g di biscotti secchi integrali
70 g di burro
3 cucchiai di miele (di castagno possibilmente o quello che preferite)
½ cucchiaino di cannella in polvere
Per la farcia
350 g di ricotta
3 uova
20 g di zucchero di canna
100 g di castagne, bollite
120 g di yogurt intero
100 ml di panna
3 cucchiai colmi di farina di castagne
Procedimento
1) Macinate i biscotti nel mixer, quindi in una ciotola mescolateli con il miele, il burro sciolto e la cannella, amalgamando bene tutti gli ingredienti.
2) Sistemate a manciate l’impasto in uno stampo a cerniera del diametro di 24 cm e stendendolo con le mani e aiutandovi con un cucchiaio di metallo, create prima un bordo alto e poi la base della cheesecake. Riponete la teglia in frigorifero per almeno 30 minuti.
3) Amalgamate la ricotta con zucchero, uova, yogurt, panna e castagne frullate, quindi incorporate la farina di castagne setacciata .
4) Sistemate la crema ricavata nella base di biscotti e infornate a 160 °C per 55 minuti; passato questo tempo aprite lo sportello del forno per fare uscire il vapore e proseguite per altri 5 minuti.
5) Lasciate raffreddare il dolce per un paio di ore a temperatura ambiente, quindi riponetelo in frigorifero per altre 2-3 ore.
4) Estraete la cheesecake dal frigorifero una ventina di minuti prima di gustarla e decoratela con qualche castagna lessata.
chhesecake castagne
Con questa ricetta partecipo al contest “Fantasia di Castagne” del blog  Quinto Senso Gusto

Focaccine con zucca cannella e uvetta

La zucca mi piace anche nei dolci, credo di averlo scritto spesso. La zucca ha un sapore delicato e si sposa perfettamente con ogni ingrediente dolce o salato che vi venga in mente.

Avendo già fatto in passato lo “zucchini bread” un dolce e saporitissimo plum cake con le zucchine ho pensato di riprovare a fare un dolcino con la zucca.

focaccine zucca e cannella
focaccine zucca e cannella

Tempo: 5 ore circa compresa la doppia lievitazione

Dosi: 12 focaccine

Difficoltà: media

Ingredienti
80 ml di latte
50 gr di zucchero di canna
150 gr di purea di zucca schiacciata
1 uovo
1/2 lievito di birra
300 gr di farina 00
30 gr di burro morbido a pezzi
1 cucchiaino di sale fino
20 gr di burro fuso
1 cucchiaio di zucchero di canna
cannella in polvere
uvetta
latte
Per la glassa
50 gr di zucchero a velo setacciato, 1 cucchiaio di latte.

Procedimento

1) preparate la purea di zucca facendo cuocere 250 gr di zucca a vapore o al microonde e poi schiacciandola con una forchetta. Lasciatela raffreddare.

2)Mettete nella  planetaria la farina, il sale, lo zucchero di canna, il latte, la purea di zucca, l’uovo e il lievito. Lavorate con il gancio a foglia, per circa un minuto, poi aggiungete il burro morbido e lavorate l’impasto per circa 5 minuti: otterrete un impasto ancora appiccicoso, ma una volta lievitato si lavorerà facilmente. Coprite la ciotola con la pellicola e mettete a lievitare in un luogo caldo e asciutto fino a quando l’impasto non raddoppi il suo volume, circa 2 ore.

3) Versate l’impasto lievitato sulla spianatoia infarinata e stendete l’impasto con un mattarello, dandogli la forma di un rettangolo dell’altezza di circa un dito. Fate sciogliere il burro, poi spennellatelo sull’impasto. Spolverate con lo zucchero di canna e la cannella, a piacere. Infine, aggiungete l’uvetta. Arrotolate l’impasto su sé stesso, fino ad ottenere un salsicciotto. Tagliatelo in 12 pezzi uguali e sistemateli in uno stampo da muffin. Coprite con la pellicola e lasciate lievitare per circa un’oretta a temperatura ambiente.

4) Accendete il forno a 180°C. Con un pennello, spennellate delicatamente la superficie della focaccine con un pò di latte, poi infornate inforno statico per i primi 10 minuti e poi ventilato per alti 10/20 (per il forno a gas livello 3).

5) Preparate la glassa: mescolate lo zucchero a velo e il latte.

6) Quando la focaccine sono cotte, versatevi la glassa e lasciatela raffreddare prima della degustazione.

focaccine zucca cannella e uvetta
focaccine zucca cannella e uvetta

Cornetti e brioche integrali

La pasta madre mi cresce nel frigo, e non la abbandono certo perché mi piace tanto, così oltre al pane, al pane al muesli, la uso per i dolci. Ho provato a fare i cornetti di pasta brioche integrale ripieni di marmellata di fragole e arance (fatta in casa ovviamente) e sono venuti buonissimi e sofficissimi, anche freddi anche dopo un paio di giorni…insomma un successo. E con lo stesso impasto ho anche preparato delle semplici brioche morbidissime….

brioche

Dosi: 8 persone
Tempo
Difficoltà: media

Ingredienti
250 gr di lievito madre attivo(cioè pronto da utilizzare e lievitato)
250 gr di farina manitoba
100 gr di farina oo
200 gr di farina integrale
60 gr di burro fuso tiepido
200 ml di latte
100 gr di zucchero
50 gr di zucchero di canna
2 uova
1 pizzico di sale
ripieno a piacere

Procedimento
1) Scaldate leggermente il latte e scioglietevi il lievito madre,mischiate le farine e lo zucchero e mettetele a fontana sul tavolo da lavoro (o nell’impastatrice con il gancio a foglia), al centro mettete le 2 uova, il burro fuso e tiepido, il lievito madre sciolto nel latte, iniziate a impastare prendendo la farina dal centro della fontana e così via fino ad amalgamare bene gli ingredienti, aggiungete un pizzico di sale.

2) Formate una palla e mettete a lievitare per 6 ore in luogo tiepido coperta da un canovaccio umido (io inizio il sabato dopo pranzo per avere i cornetti pronti la domenica mattina).

3) Trascorso il tempo della lievitazione, dividete l’impasto in due palle e stendetele a cerchio piuttosto sottili, 1/5 cm circa, tagliate 8 spicchi in ogni cerchio,mettete un cucchiaino del ripieno scelto alla base di ogni spicchio e arrotolate partendo dalla base e arrivando alla punta,curvate i vostri cornetti e metteteli sulla teglia che utilizzerete per cuocerli,ricoperta di carta forno e ben distanziati fra loro,fate lievitare sempre coperti da un canovaccio umido per 6-8 ore (io tutta la notte).

4) Dopo l’ultima lievitazione, spennelateli con uovo sbattuto e cuocete in forno preriscaldato a 180°c statico elettrico (o livello 2,5 a gas) per 12 minuti una volta fredde se volete spolverizzate con zucchero a velo.

cornetti

Pasticcini di farro

Mi piace il farro e quindi ho voluto provare la farina per fare dei biscotti, sono risultati leggeri morbidi e saporiti.

pasticcini al farro
pasticcini al farro

Dosi: 4 persone

Tempo: 45′

Difficoltà: facile

Ingredienti 
150 gr farina di farro
150 gr ricotta fresca
50 gr burro
60 gr di zucchero di canna
2 cucchiaini di miele (scegliete il tipo secondo il vostro gusto)
1 bustina di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di cannella
1 limone non trattato

Procedimento

In una terrina unire gli ingredienti secchi (farina, lievito, 40 gr di zucchero, cannella) e aggiungere la buccia grattugiata del limone, la ricotta,  il miele. Amalgamate velocemente e formate una palla che avvolta nella pellicola farete riposare circa 15′ in frigorifero.

Prendete l’impasto, e scegliete come farei pasticcini, potete scegliere di farne delle palline o coni tagliapasta dare ai pasticcini la forma che preferite dopo aver steso l’impasto in una sfoglia non troppo sottile. Mettere i pasticcini su di una teglia imburrata, cospargerli con lo zucchero di canna rimasto e infornare in forno caldo ventilato a 180° (elettrico) o a livello 3  (a gas) per circa 15 minuti.

pasticcini farro

Ciambella al vino rosso cannella e cioccolato

Questa ciambella è un dolce profumato e saporito grazie alla cannella e al vino rosso che la rendono particolarmente gustosa e ideale per il freddo inverno che non vuole lasciarci. Per il vino sceglietene uno della vostra regione possibilmente e basta che sia corposo, io prediligo un buon Aglianico e pur essendo fuori regione, adoro il Negramaro e lo Syrah…ma lasciatevi guidare dal vostro gusto.
Accompagnate la ciambella magari con del buon passito o un bicchiere di vin brulè.
Vi scrivo la versione “base” della torta ma le varianti sono davvero tante e in calce ve ne indico alcune, che prevedono l’uso del passito ad esempio, o farine diverse per renderla adatta agli intolleranti al glutine.

Ciambella vino cacao e cannella
Ciambella vino cacao e cannella

Dosi: per 8 persone

Tempo: 60′ compresa la cottura

Difficoltà: bassa

Ingredienti 
250 gr di farina 00
2 cucchiai di farina integrale
40 gr di zucchero di canna
4 uova
180 gr di burro
100 ml di miele
50 gr di goccie di cioccolata
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaio di cacao amaro
1 cucchiaino di cannella
1 bicchiere di vino rosso
50 gr di zucchero a velo

Procedimento
In una terrina mescolate il miele (precedentemente sciolto a bagnomaria con un cucchiaio di acqua), il burro morbido, il cacao amaro e la cannella.
Sbattete le uova e unitele al composto ottenuto in precedenza, unite le farine setacciate, lo zucchero di canna, lo zucchero a velo (25 gr), il lievito, le gocce di cioccolata e in ultimo il vino rosso.
Mescolate delicatamente il composto e versatelo in una teglia a ciambella media precedentemente imburrata e infornatelo in forno caldo ventilato a 180° (a gas livello 3)  per 40 minuti.
Lasciatela raffreddare e servitela spolverizzandola con il restante zucchero a velo

Consiglio light: potete rendere la torta più leggera sostituendo il burro con un vasetto di yogurt e tanto latte quanto basta a rendere il composto morbido ed omogeneo.

Consiglio per intolleranti: si può realizzare una versione di questa ciambella  adatta a chi è intollerante al glutine, sostituendo le farine con 50 gr di farina di riso e 200 gr di fecola.

Varianti: potete sostituire il vino rosso con del passito aggiungendo dell’uva passita lasciata ammorbidire in acqua calda e vino. Ancora potete renderla più profumata come il vin brulè,  con qualche chiodo di garofano e la buccia di un’arancia grattugiata.