Grissini fritti (striscioline di pizza fritta)

Finalmente torno a pubblicare qualcosa…non avevo il pc ne tanta voglia a dire il vero e così ritorno con una ricettina facile facile e con ingredienti estivi. Si tratta di impasto per la pizza tagliato a striscioline, fritto e condito. Quando il sabato sera preparo la pizza “serata pizza” tradizione irrinunciabile per mio figlio e l’amichetto, conservo un po’ di impasto in frigo, e il giporno dopo lo uso come antipasto.

Il nome reinventatelo se ne trovate uno più adatto (e magari me lo consigliate) io volevo chiamarli “strisce di pizza frita e condite” ma mi hanno boicottato e così ho cambiato…

striscioline di pizza fritte
striscioline di pizza fritte

logo cuoco

Tempo: 4 ore (compresi i tempi di lievitazione e cottura)

Difficoltà: facile

Dosi: 6 persone

Ingredienti

Impasto pizza ( se dovete prepararlo appositamente e non usare gli avanzi!)
250 ml acqua naturale
13 gr lievito di birra (1/2 dado) in questo periodo anche un quarto di dado è sufficiente
1 cucchiaini da caffè di sale
1 cucchiaino da caffè di zucchero
500 gr farina 00

Condimento
1/2 kg pomodorini ciliegini o pomodori freschi da insalata
5 foglie di basilico
1 fascetto di rucola
olio extravergine di oliva
sale
1 spicchio di aglio

Procedimento
1) Per il procedimento dell’impasto andate alla mia ricetta qui.  quando l’impasto è lievitato, stendetelo sulla spianatoia aiutandovi con il mattarello ottenendo una sfoglia di circa 1 cm,  tagliate delle strisce di circa un dito di larghezza e tagliate ogni striscia in pezzettini di circa 7/8 cm. asciatele lievitare sulla spianatoia ancora mezz’ora.

pomodorini
pomodorini
impasto per pizza
impasto per pizza

2) Mentre l’impasto lievita, condite i pomodori in modo che siano bel saporito al momento di gustare il tutto. Lavateli, tagliateli a metà, condite con sale, olio extravergine di oliva, e uno spicchio di aglio a metà (che poi potrete eliminare), aggiungete anche la rucola lavata e privata delle parti più dure, e il basilico. Lasciate insaporire.

3) Friggete le striscioline di pizza in abbondante olio (di semi o di oliva come preferite) ben caldo. Si gonfieranno quasi subito e dopo che saranno dorate ponetele ad asciugare su carta assorbente.

4) Una volta che avrete fritto tutte le striscioline, ponetele in un piatto da portata e condite con i pomodorini e la rucola.

Buon appetito.

DSCF0399

 

Spiedini di frittata e pomodorini

La frittata mi piace e molto in ogni variante, alta, bassa, farcita, alle verdure, al forno, in padella…insomma qui ve ne propongo una variante…”sfiziosella”: gli spiedini con verdure.

spiedini frittata

Dosi: per 6 persone

Tempo di preparazione: 60′ (compreso il tempo di cottura della frittata)

Difficoltà: facile

Ingredienti 
6 uova
100 ml di latte
1 cucchiaio di farina
6 pizzichi di sale
1 cucchiaino di erba cipollina
1 cucchiaino di lievito per dolci
un po’ di rughetta
12 pomodorini ciliegina
sottilette o provola tagliata a fette molto sottili
olio extravergine di oliva

Procedimento

Iniziate preparando la frittata, con una frusta sbattete le uova con il sale, aggiungete la farina setacciata a pioggia e il latte, in ultimo l’erba cipollina e il lievito. Versate la frittata in una teglia del forno foderata con carta forno e unta con un po’ di olio di oliva, (ovviamente potete anche friggerla in padella) e infornare in forno caldo a 180° (elettrico) o a livello 4 (a gas) ventilato per circa 10 minuti. Una volta pronta porre sopra le sottilette o le fettine di provola in modo che si sciolgano un po’. Appena intiepidita versateci sopra le foglie di rughetta pulite.

Tagliate la frittata a metà e arrotolatela aiutandovi con la carta forno. Formate due rotoli molto stretti e chiudeteli con della pellicola in modo che rimangano ben chiusi e fatela raffreddare per circa 30′.

Lavate intanto i pomodorini tagliateli a metà e lasciateli insaporire con un po’ di sale.

Eliminate la pellicola dai due rotoli, tagliateli a fette di circa un dito di spessore e preparate gli spiedini alternando un rotolino di frittata e un pomodorino a metà (come da foto). Serviteli su di un letto di insalatina.

Consiglio: potete passare un paio di minuti gli spiedini pronti in forno caldo e potete cambiare ripieno in base ai vostri gusti o a quello che avete in casa!

Piadine “napoletane”

Pizze e lievitati mi stregano, ai dolci resito, li preparo con cura ed amore ma evito di mangiarne troppi, con la pizza non resisto. Le piadine “napoletane” sono una variante delle pizzette che abbiamo inventato per degli aperitivi e credo siano davvero saporite e appetitose e quindi da riprovare. Buon appetito

logo cuoco

Tempo: 4 ore (compresi i tempi di lievitazione e cottura)

Difficoltà: media

Dosi: 8 persone

Ingredienti

Impasto pizza (insaporito)
250 ml acqua naturale
13 gr lievito di birra (1/2 dado)
3 cucchiaini da caffè di sale
1 cucchiaino da caffè di zucchero
1 cucchiaino di strutto
500 gr farina 00

Ripieno 
2 salsicce di maiale
4 fasci di friarielli (broccoletti)
1 spicchio di aglio
1 peperoncino

Procedimento
Per il procedimento dell’impasto andate alla mia ricetta dei grissini che è qui.  quando l’impasto è lievitato, dividetelo in panetti da 30 gr., formate delle palline e lasciatele lievitare in una teglia unta di olio, in un luogo caldo (anche nel forno spento), per un’ora.

Mentre l’impasto lievita, preparate il ripieno. Cuocete le salsicce senza condimento in una padella ampia girandole spesso per non farle bruciare ma senza farle cuocere troppo, lasciatele raffreddare e tagliatele a fettine. Pulite, quindi, la verdura; nella padella dove avete cotto le salsicce, aggiungete un po’ di olio di oliva, l’aglio e il peperoncino fate soffriggere l’aglio, elimitatelo e aggiungete la verdura con un pizzico di sale. Lasciatela cuocere e poi aggiungete le salsicce tagliate a fettina in modo da insaporirle.

Prendete le “palline” di pizza e schiacciatele per ottenere dei dischi non troppo sottili (potete farlo con le mani o aiutandovi con il mattarello) quindi cuoceteli in una padella antiaderente precedentemente riscaldata, a fuoco vivo, girandole una sola volta (in modo da favorirne la lievitazione), appena tiepide farcitele con la verdura e chiudetele con uno stuzzicadenti.

Consiglio:  Io le ho preparate con salsicce e friarielli (broccoletti napoletani soffritti in padella) che sono un tipico piatto della mia terra. Ovviamente voi potete farcirle come volete e anche aumentarne le dimensioni per una cena saporita.

piadine napoletane
piadine napoletane

Grissini rustici piccanti

grissini rustici misti

I grissini rustici, fatti in casa con l’impasto della pizza (qui con dell’aggiunta di strutto che lo rende particolarmente fragrante) sono un gustoso aperitivo adatto ad ogni età e palato. Possono essere semplici, tirati e infornati; farciti con un ripieno di qualsiasi tipo (o quasi!) e anche insaporiti direttamente nell’impasto (dal peperoncino, ad un purè di fave,  olive, nero di seppia, ecc.).
Possono essere preparati in anticipo e quindi pronti da offrire senza dover perdere tempo in cucina all’ultimo minuto.

Ingredienti
Impasto pizza (insaporito)
250 ml acqua naturale
13 gr lievito di birra (1/2 dado)
1 cucchiaini da caffè di sale
1 cucchiaino da caffè di zucchero
1 cucchiaino di strutto
500 gr farina 00
Ripieno piccante
5 pomodori secchi
1 peperoncino piccante forte fresco (o un cucchiaino da caffe di peperoncino tritato)
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
alcuni capperi
Ripieno alle olive
100 gr olive nere di Gaeta o ferrantine (in base al gusto personale)
1 spicchio di aglio scamiciato
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
semi di sesamo; peperoncino in polvere; origano; timo
Procedimento
Poni in una ciotola capiente: acqua, strutto, lievito di birra sbriciolato, sale e zucchero. Amalgama fino a far sciogliere, almeno, sale e zucchero. Aggiungi, quindi, la farina a pioggia, precedentemente setacciata,  continuando ad amalgamare a mano (puoi anche usare un’impastatrice con il gancio a foglia, impastandolo fino a farlo incordare – l’impasto è incordato quando si aggrapperà completamente alla foglia), versa poi, l’impasto su di una spianatoia di legno, o su di un piano di marmo o acciaio, e lavoralo ancora qualche minuto, ribaltandolo ogni tanto fino a che sarà liscio, elastico e semilucido.
A questo punto poni l’impasto nella ciotola unta con un filo di olio, coprendolo con un panno umido e conservalo in un luogo buio ed asciutto per circa 3 ore, fino a quando non avrà almeno raddoppiato il proprio volume.
Prepara intanto i due ripieni, frullando con un frullatore ad immersione tutti gli ingredienti insieme (singolarmente per i due impasti) fino ad ottenere un impasto cremoso ma non troppo liscio. Aggiungi olio per facilitarne l’emulsione se dovesse risultare troppo secco.
Appena l’impasto sarà lievitato, iniziare a preparare i grissini.
Dividi l’impasto in 4 panetti, e per ogni panetto scegli un condimento. Stendi l’impasto con un mattarello, di uno spessore di circa 5 ml, spalma il condimento scelto e quindi taglia a strisce di circa 2 cm di larghezza e 20 di altezza (ovviamente potete cambiare le misure in base al gusto, piacere…). Prendi ogni striscia e arrotola su se stessa tirando anche leggermente per allungarla.
Puoi anche fare delle strisce semplici, ungerle con olio extravergine di oliva e conspargerle con semi di sesamo, pepe, timo, origano, ecc.
Stendi, infine, i singoli grissini così ottenuti su di una teglia da forno leggermente oliata ed inforna in forno caldo per 40 minuti a 160° (forno elettrico ventilato) o a livello 2 (forno a gas, preferibilmente ventilato).Servi i grissini rustici in un bicchiere largo (rock)
Consiglio: puoi unire il peperoncino direttamente all’impasto per renderlo più piccante.
PS: appena li ripreparo farò un paio di foto del procedimento

 con questa ricetta partecipo:

al contest  “BRUCIORE 2012”  e al contest Coccole piccanti al peperoncino

 


www.toscanidasempre.it

Plum cake salato

plum cake salato alle verdure

I plum cake salati sono buoni e  particolarmente adatti come aperitivi, antipasti o come pasto completo accompagnati a salumi o formaggi stagionati e pastosi. Possono essere offerti tagliati a fette o in monoporzioni usando stampi da plum cake piccoli.
Oggi vi propongo un plum cake alle verdure particolarmente soffice per lo yogurt nell’impasto, e saporito e piccante per la presenza del curry.

Ingredienti
2 uova
250 gr farina 00
100 ml latte
100 ml olio di semi
100 ml yogurt bianco intero
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino raso da te di sale
1 cucchiaino raso da te di curry mild
200 gr verdure miste saltate in padella (io uso carote e zucchine con cipolla che sono dolci e quindi esaltano il sapore del curry, ma vanno anche bene i piselli o dei porri)

in alternativa potete usare altri tipi di verdure anche crude come zucchine tagliate a julienne eliminando il curry; o aggiungere  formaggio tipo fontina e salame tagliati a cubetti, a voi una base da riempire secondo il vostro gusto sostituendo il curry con  altre spezie o piante aromatiche come basilico, timo, ecc

Procedimento
1) Porre in una ciotola capiente gli ingredienti liquidi: uova, olio, latte, yogurt e amalgamare con una frusta a mano o con un buon frullatore elettrico, solo per miscelare gli ingredienti; non è necessario montare troppo l’impasto.

2) Aggiungere quindi la farina a pioggia, precedentemente setacciata, il sale, il curry, il lievito ed infine le verdure continuando ad amalgamare con la frusta.

3) Imburrare uno stampo da plum cake (o due stampi da 9 plum cake piccoli) ed informare in forno caldo per 40 minuti a 180° (forno elettrico ventilato) o a livello 3 (forno a gas, preferibilmente ventilato) .

ConsiglioSe vi piace, cospargete la superficie del plum cake con dei semi di sesamo bianchi e neri, inoltre potete aumentare il sapore piccante aggiungendo all’impasto anche del peperoncino tritato.

mini-plum-salato