Riso integrale con carciofi e radicchio

Tra i vari cereali coltivati nel mondo, il riso è sicuramente quello più consumato e vanta le più antiche tradizioni di coltura, tanto da essere ancora oggi la prima fonte di nutrimento per molti popoli della terra.

In Italia esistono 4 varietà di riso (fino e superfino, originario e comune), , che per tutta una serie di caratteristiche vanno scelte con attenzione in base alla pietanza da preparare. Il reso è l’ideale per piatti unici (come le insalate),  risotti, contorni e anche dolci.

Io lo uso spesso (dai primi, ai piatti unici ai dolci: potete trovare la ricetta delle zucchine ripiene, degli arancini, della crostata con crema di riso e more, ecc) mi piace, piace molto anche a mio figlio, oggi vi propongo una ricetta molto gustosa per la presenza dei carciofi e della salsiccia, ma è anche un piatto con un buon equilibro di sapori, il dolce e delicato dei carciofi il sapore amaragnolo del radicchio, e il gusto saporito della salsiccia.

risotto radicchio

 

Dosi 4 persone

Tempo 60′

Difficoltà facile

Ingredienti 
320 gr di riso integrale
1 radicchio
4 carciofi
50 gr di pancetta affumicata
1 cipolla medio piccola
1 lt di brodo vegetale
1 dl di vino bianco
20 gr di burro
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale
pepe
il succo di 1 limone

Procedimento
1) Lavate il radicchio e tagliatelo a listarelle (1), mondate i carciofi, privandoli del gambo, delle foglie esterne più dure e delle spine, divideteli a metà, levate la peluria e tagliateli a spicchietti mettendoli in acqua acidulata con il succo di limone.

2) Fate rosolare la cipolla tritata e i dadini di pancetta in una casseruola con l’olio, finchè saranno leggermente dorati. Unite il radicchio, i carciofi (2) e il sale e lasciateli insaporire per un paio di minuti, aggiungete il vino, fatelo sfumare (3).

3) Aggiungete il riso e fatelo rosolare nel condimento (4) e poi portate a cottura unendo il brodo un mestolo alla volta.

4) Togliete dal fuoco, mantecate con il burro e il pepe e lasciatelo riposare nella casseruola coperta qualche minuto.

Servite il riso ben caldo.

Consiglio: per rendere il riso ancora più ricco e saporito potete aggiungere nel fondo di cottura anche due salsicce.

 

DSCF0709

1) pulite il radicchio, lavatelo bene e tagliatelo a listarelle sottili

DSCF0715

2) saltate in padella il radicchio e i carciofi puliti, in un fondo di cipolla, olio e pancetta

DSCF0717

3) insaporite con il vino e il sale

DSCF0721

4) aggiungete il riso e continuate a cuocere con l’aggiunta del brodo

Annunci

Focaccia con zucca e pancetta

Il sabato sera a casa nostra è tradizione preparare la focaccia. Durante il nostro “sabato pizza” oltre alle focaccia più tradizionale (la margherita) con pomodoro e mozzarella – che non può mai mancare! – ne proviamo e inventiamo di ogni tipo e gusto. Ieri abbiamo preparato la focaccia con crema di zucca e pancetta…un equilibrio di sapori tra il dolce della zucca stufata con aglio e prezzemolo e il sapore forte della pancetta arrotolata…una vera bontà. Ed è piaciuta anche ai bambini!

focaccia con zucca

Tempo: 4 ore (compresi i tempi di lievitazione e cottura)

Difficoltà: facile

Dosi: 6 persone

Ingredienti

Impasto pizza 
600 ml acqua naturale
13 gr lievito di birra (1/2 dado) in inverno anche 1 dado intero
3 cucchiaini rasi da caffè di sale
1 filo di olio extravergine di oliva
900 gr farina 00

Condimento
1 kg di zucca
1 spicchio di aglio
qualche foglia di prezzemolo
100 gr di pancetta arrotolata
olio extravergine di oliva
200 gr di provola
sale

Procedimento
1) Per il procedimento dell’impasto ponete in una ciotola capiente: acqua, lievito di birra sbriciolato, sale . Amalgamate fino a far sciogliere, il sale. Aggiungete, quindi, la farina a pioggia, precedentemente setacciata,  continuando ad amalgamare a mano (potete usare un’impastatrice con il gancio a foglia, impastandolo fino ad amalgamare gli ingredienti e passare al gancio ad uncino impastando fino a far incordare l’impasto– l’impasto è incordato quando si aggrapperà completamente alla foglia), versate poi, l’impasto su di una spianatoia di legno, o su di un piano di marmo o acciaio, e lavoralo ancora qualche minuto, ribaltandolo ogni tanto fino a che sarà liscio, elastico e semilucido.
A questo punto ponete l’impasto nella ciotola unta con un filo di olio, coprendolo con della pellicola in modo da non far entrare aria nel recipiente e conservalo in un luogo chiuso (io nel forno con la lucina accesa per mantenere una temperatura media e non troppo bassa) per circa 4 ore , fino a quando non avrà almeno raddoppiato il proprio volume.  quando l’impasto è lievitato, stendetelo con le mani nella teglia unta con olio extravergine di oliva.

2) Mentre l’impasto lievita, preparate la zucca. Tagliatela a dadini e stufatela in padella con un po’ di olio extravergine di oliva, il sale e uno spicchio di aglio. Coprite con un coperchio e quando è cotta aggiungete il prezzemolo e farne una crema.

3) Stendete la crema di zucca  sulla pasta della focaccia e lasciate lievitare nel forno chiuso ancora mezz’ora. Condite con un filo di olio extravergine di oliva e infornate in forno caldo a 200° (livello 3 se è a gas) statico per 10 minuti e poi ventilato per altri 15′.

4) Prima di passare il forno a ventilato, aggiungete sulla pizza la provola a dadini e la pancetta. Sfornate e gustatela calda

Buon appetito.