Fittatine di pasta

Frittatine di pasta con la besciamella – street food napoletano

Una ricetta tradizionale della mia città che da sempre riempi i miei ricordi di bambina e ragazzina; che passeggiando per strada guardavo incantata i banchi delle pizzerie o rosticcerie  ricche di arancini, crocchè, pizze a mille lire da chiudere a “portafoglio” e le fantastiche frittatine di bucatini con la besciamella.

Frittatine che addentavi affamata di fame e di voglia della crema della besciamella, del sapore di una frittata di pasta speciale e affamata anche del profumo delicato ma intenso di una frittura che ti incantava e ogni volta ti bruciavi la lingua perchè non sapevi aspettare che si raffreddasse perchè era troppo buona la provola filante che ti si scioglieva in bocca! ma ancora oggi passeggio per le strade ed i vicoli della mia città e nulla è cambiato, i banchi delle pizzerie e rosticcerie si sono arricchite di tante specialità ma le frittatine sono sempre li, le stesse di sempre con lo stesso profumo e sapore di sempre che ancora sa incantare ed appagare. 

 

Dosicirca 8 frittatine

Tempo: 2 ore e 40 ca (30 minuti preparazione, 2 h in frigo, 10’ cottura)

Difficoltàmedia

Ingredienti
400 gr bucatini
200 gr piselli cotti
200 gr provola
Per la besciamella
50 gr di burro
1/5 lt di latte
70 gr di farina 00
Sale e pepe qb
Per la panatura
150 gr ca. pane grattugiato
50 gr ca. farina 00
Per la pastella 
150 gr di farina 00
250 ml di acqua
un po’ di sale
1 lt di olio di semi per friggere

Procedimento
1) Cuocete i bucatini al dente e lasciateli raffreddare in una ciotola capiente.

2) Intanto preparate la besciamella. In un tegame su fuoco basso, fate sciogliere il burro, unite la farina setacciata e mescolare il tutto in modo tale da formare un composto omogeneo, aggiungete il latte evitando i grumi, e continuando a mescolare aggiungete il sale, continuate a cuocere fino a che la besciamella non si sarà addensata.

3) Tagliate la provola a dadini, aggiungetela ai bucatini, unite la besciamella, i piselli ed amalgamate il tutto con cura.

4) Stendete il composto ottenuto su una teglia oliata, compattatelo bene formando un rettangolo, di un’altezza almeno di 10 centimetri,copritelo con della pellicola e fatelo riposare almeno per 2 ore nel frigo.

5) Intanto preparate la pastella mescolando con una frusta in una ciotola, farina, acqua e sale.

6) Passate le due ore, prendete la teglia dal frigo e con un coppa pasta tondo di ca 7 cm ricavate dei cerchi dalla pasta. Passate ogni frittatina prima nella farina, poi nella pastella poi nel pane grattugiato.

7) Friggete le frittatine in abbondante olio caldo e fatele assorbire su un po’ di carta assorbente.

 

English version:

Neapolitan street food: small pasta frittata
Frittatine di pasta con Besciamella

“Frittatine di pasta” is a typical Neapolitan street food that you definitely cannot miss if you visit the city! It consists in a small pasta frittata with beshamel, peas and scamorza. You can find it all over the city.

Servings: for 8 pasta frittata
Prep Time: 30 minutes
Rest time: 2 hour
Cooking time: 10 minutes

Ingredients
400 gr bucatini pasta
200 gr cooked peas
200 gr scamorza cheese
For the béchamel
50 gr salted butter
500ml full-fat milk
70g all-purpose flour
1 teaspoon of salt (adjust to your taste)
a pinch of pepper
For the Coating
150g breadcrumbs
50g all-purpose flour
For the batter
50g all-purpose flour
250 mr water
a pinch of salt
1l peanut oil For the frying

Method

1) Cook the bucatini in salted water until al dente.  Drain, cook, place in a large bowl and set aside.

2) Prepare the béchamel sauce. In a medium saucepan melt the butter and whisk in the flour to make a smooth and not browned paste.  Slowly add the milk and whisk until mixture is thick.  Stir in salt to taste.  Cover and keep warm.

3) Combine the béchamel with  the bucatini, and incorporate the chopped scamorza, pepper, and peas. Mix it together well and pour it into a shallow baking dish, distribute in a way to create an even level, well compact.  cover with foil and place in the refrigerator at least two hours.

5) After the pasta has rested in the fridge. Use a 3 inch round cookie cutter and cut out disks.  Coat each disk in the flour/water paste mixture and then in bread crumbs.

7) Fry the frittatine in the hot oil until golden brown. Remove from the oil and drain on paper towels.

Serve warm or at room temperature

Annunci

Ancora zucchine! Bucatini con zucchine fiorilli e scaglie di parmigiano

Mi hanno di nuovo regalato delle splendide freschissime zucchine con dei fiori meravigliosi, di nuovo da Vico Equense (di cui vi ho parlato nel post precedente (oggi zucchine)-

Così ho di nuovo preparato due piatti molto saporiti:

1) Bucatini con zucchine, fiorilli e scaglie di parmigiano

2) Carpaccio di zucchine

E quindi ecco a voi la prima ricetta (per il carpaccio alla prossima puntata!).

bucatini con zucchine

BUCATINI CON ZUCCHINE FIORILLI E SCAGLIE DI PARMIGLIANO

Dosi: 4 persone

Tempo: 40′

Difficoltà: facile

Ingredienti
400 grammi di bucatini o vermicelli
700 grammi di zucchine, diciamo una piccola a testa
una decina di fiori di zucchine freschi
Olio extravergine d’oliva
Aglio
Sale
Peperoncino
parmigiano reggiano, circa 200 gr

bucatini con zucchineProcedimento

1) Mettete a cuocere la pasta.

zucchine con fiori di zucchine

2) Tagliate le zucchine a joulienne e i fiori a striscioline molto sottili, metteteli in una capiente padella dove avrete fatto soffriggere un paio di spicchi di aglio in circa 6 cucchiai di olio extravergine di oliva. Aggiungete il sale il peperoncino tritato, lasciate insaporire un minuto, coprite e spegnete la fiamma. Le zucchine devono rimanere croccanti quasi crude.

bucatini con zucchine

3) Condite la pasta. Scolate la pasta al dente, rimettete il tegame con le zucchine sul fuoco lento, aggiungete i bucatini e mantecate un poco ravvivando la fiamma, aggiungendo se necessario un po’ di acqua di cottura. Togliete dal fuoco, aggiungete del parmigiano grattugiato. Impiattate aggiungendo le scaglie di parmigiano.

 bucatini con zucchine

Pasta con le sarde

La pasta con le sarde è un piatto tipico della cucina siciliana, inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf), l’ho provato un po’ di tempio fa, mi è piaciuto e lo propongo a nche a voi. Ne esistono due versioni: in bianco con lo zafferano o con i pomodori (o concentrato di pomodoro) io le ho provate entrambi e sta a voi decidere quale preferite. E’ ovviamente un piatto stagionale perché si può preparare da marzo a settembre quando è possibile trovare le sarde fresche ed il finocchio selvatico.

pasta con le sarde

Dosi: per 5 persone

Tempo di preparazione: 60′ (compreso il tempo di cottura della pasta)

Difficoltà: facile

Ingredienti

600 grammi bucatini
800 grammi sarde fresche diliscate private di teste e code
1 cipolla
50 grammi passoline (è un’uvetta nera molto piccola che attecchisce soltanto in alcune parti della Sicilia. In alternativa si può usare l’uva sultanina o l’uva passa che hanno tuttavia un sapore più dolciastro delle passoline)
50 grammi pinoli
4 alici salate sott’olio
1 mazzetto di finocchietti di montagna
2 bustine di zafferano
Sale e pepe
100 grammi pangrattato abbrustolito
Olio extravergine d’oliva

Procedimento

Pulite i finocchietti e tagliateli a pezzi. Lessateli in abbondante acqua salata, nella quale poi cuocerete la pasta. Nel frattempo pulite le sarde, togliendo anche testa e pinna dorsale, facendo ben attenzione ad eliminare tutte le spine.

Scolate i finocchietti cotti e sminuzzateli finemente. Tritate la cipolla e soffriggetela in abbondante olio d’oliva utilizzando una padella  capiente. Unite le acciughe quindi aggiungete l’uvetta,  i pinoli,  lasciateli soffriggere poi unite un mestolino di acqua di cottura dei finocchietti e lo zafferano.

Aggiungete i finocchietti e fate insaporire il tutto, salate, pepate e fate cuocere, unite le sarde pulite intere e mescolate. Aggiungete infine il vino e lasciate evaporare. Fate cuocere ancora per circa 5 minuti lasciando restringere il sugo con le sarde, e alla fine se necessario unite un po’ d’olio.

Cuocete la pasta nell’acqua di cottura dei finocchietti e saltatela quindi nella padella col sugo pronto. Preparate un po’ di pangrattato abbrustolito, cuocendolo in un padellino con un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, e rimestate di continuo fino a quando il tutto assumerà un bel colore ambrato.

Servite la pasta con un paio di cucchiai di pan grattato.


pasta con le sarde2