Struffoli

E’ Natale tempo di decorazioni, luci, colori e dolci speciali, saporiti, ricchi, colorati e tradizionali. Nella mia famiglia, da generazioni, abbiamo sempre preparato i dolci tipici della tradizione e le ricette si tramandano da…sempre.

Oggi struffoli.

L’origine di queste deliziose palline fritte, condite con miele e guarnite di frutta candita, sarebbe greca, anche il nome struffoli deriverebbe dal greco “strongoulos” o “stroggulos” (di forma tondeggiante). La loro diffusione avvenne in epoca moderna grazie ai conventi napoletani, dove le suore li preparavano per offrirli come dono natalizio alle famiglie nobili che si erano distinte per atti di carità. Nel sud Italia esistono numerose varianti degli struffoli; secondo i golosi il vero struffolo deve essere piccolo, perché così aumenta la superficie di pasta che entra in contatto col miele.

DSC_5768

Ingredienti 
400 gr farina 00
3 uova intere e 2 tuorli
1 cucchiaio di sugna
3 cucchiai di zucchero
100 ml latte
1 pizzico di sale
2 bicchierini da liquore di rum

Per condire e decorare
400 ml di miele e 150 gr di zucchero per decorare
ciliegine candite e confetti colorati di zucchero

olio di semi per friggere

Procedimento
Porre su di un piano da lavoro la farina (o nell’impastatrice con gancio a foglia) a “fontana”, aggiungere le uova e tutti gli altri ingredienti e lavorare l’impasto fino a renderlo liscio e omogeneo.

Lasciar riposare l’impasto mezz’ora quindi, formate dividetelo in rotolini spessi un dito; tagliateli a tocchettini molto piccoli che disporrete senza sovrapporli su un piano infarinato.

Friggeteli pochi alla volta in abbondante olio bollente: prelevateli gonfi e dorati, non particolarmente coloriti.   Sgocciolateli e depositateli ad asciugare su carta assorbente da cucina.

In una pentola abbastanza capiente fate sciogliere a fuoco lento,  lo zucchero con tre cucchiai di acqua quindi aggiungete il miele e cuocete fino ad ottenere uno sciroppo denso, togliete la pentola dal fuoco e unite gli struffoli fritti, rimescolando delicatamente fino a quando non si siano bene impregnati di miele. Versateli, quindi, su di un piatto da portata dandogli la forma a cupola e decorateli con i confettini colorati e le ciliegine candite.

Consiglio: è anche possibile servire gli struffoli in contenitori di croccante preparato con zucchero, miele e granella di nocciole.

Annunci

One thought on “Struffoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...